22 luglio, 2018
Home / CASA & GIARDINO / Sicurezza in casa: dalla costruzione dell’impresa edile alla sicurezza per le persone anziane
costruzioni imprese edili sicurezza

Sicurezza in casa: dalla costruzione dell’impresa edile alla sicurezza per le persone anziane

Purtroppo l’argomento sisma in Italia è un argomento che desta un certo allarme e volendo pure una certa indignazione per il modo in cui vengono trattati gli aiuti economici alle aree colpite. In Italia abbiamo avuto i non lontani terremoti in Abruzzo e in Emilia Romagna ma non c’è da dimenticare quello del Friuli molto meno recente.

Lungi da volerci occupare di faccende che spaziano in altri campi parleremo dell’edilizia in relazione al campo dei sisma in Italia. Infatti esiste un progetto a livello nazionale legato all’industria dell’edilizia e della ristrutturazione che prevede agevolazioni fiscali molto convenienti per coloro che intraprenderanno azioni edili che hanno a che fare con la prevenzione di terremoti.

Ciò dovrebbe essere una buona notizia per coloro che intendono avvalersi di questa iniziativa. Sembrerebbe possibile avere un rimborso che può arrivare sino ad un 65% in alcuni casi e in altri addirittura totale (ma nell’arco di 10 anni) partendo da un minimo non ancora ben precisato. Queste detrazioni fiscali per l’edilizia sono specifiche per dei campi specifici che comunque riguardano la ristrutturazione e la costruzione edilizia.

Tenere presente che il tutto ha una durata di tempo limitata, infatti per fine anno (31 dicembre) queste agevolazioni cesseranno, per cui coloro che hanno interesse in ciò farebbero meglio a sbrigarsi. Ovviamente il tutto vale per i singoli cittadini che, quando decidono di intraprendere opere edili tramite aziende, farebbero meglio a informarsi esattamente riguardo queste detrazioni presso la Cna ma anche presso le imprese di edilizia a Torino a cui si rivolgeranno. Non è detto infatti che ogni singola ditta aderisca a questo progetto, ma potrebbe esserci pure colui che si faccia forte di tale adesione ma in realtà non aderisca effettivamente, con conseguenze poi poco piacevoli a livello finanziario, per il singolo cittadino. Come si usa dire c’è chi predica bene e razzola male e non è difficile essere truffati, per cui è sempre meglio essere accorti quando si ha a che fare con ditte edili non conosciute personalmente o non riconosciute da istituzioni competenti.

Oltre al fattore sismico per le imprese edili, altri elementi per la sicurezza della nostra casa

Ovviamente il discorso relativo alla sicurezza delle nostre abitazioni si estende anche al ciò che viene dopo la costruzione della casa. Una casa deve essere costruita seguendo le normative antisismiche ma poi i suoi gli ambienti devono essere approntati in modo tale da garantire la sicurezza per chi vi abita.
Per rendere l’idea di questo basti citare l’acquisto di quelli che vengono considerati dispositivi di sicurezza, come ad esempio i rilevatori del fumo e i sistemi antincendio, ma questi sistemi oltre ad essere acquistati devono anche essere testati nella maniera corretta per garantire la nostra sicurezza.
Si può far riferimento alla propria impresa edile anche per questi fattori. Gli accessori per garantire la nostra sicurezza, che possono sembrare trascurabili ma non lo sono, includono oggetti come tappeti antiscivolo, cancelli con sistema di sicurezza per bambini, maniglioni e corrimano e così via.

Ritornando al discorso dei rilevatori di fumo per la casa è stato visto che sono pochissime le famiglie che si curano di effettuare dei controlli perlomeno trimestrali sul funzionamento di tali dispositivi. Il semplice LED lampeggiante infatti non garantisce che il rilevatore stia funzionando alla sua massima efficienza.

Per quanto riguarda invece la sicurezza nelle abitazioni delle persone più anziane, le imprese edili consigliano le case costruite su un unico piano. La casa che si sviluppa su più piani rimane sicura fin quando vi è un ascensore o comunque dispositivo di sollevamento approvato e certificato. Le comuni scale da questo punto di vista non sono sicure per persone di una certa età, per quanto possano essere dotati di ringhiere o corrimano ergonomici.

Un altro consiglio da parte dei costruttori e delle imprese edili è quello di rimuovere tutta la mobilia che non risulta strettamente necessaria così che gli spazi possono essere più liberi e possono garantire maggiore fluidità di movimenti. Inoltre importante che i mobili siano saldi e che non si muovano una volta che ci si appoggi sopra. Installare delle ringhiere per le persone anziane in quei luoghi che possono rendere necessario un sostegno supplementare. Applicare dei nastri colorati sulle porte in vetro e sulle vetrate per evitare dei violenti urti.

Come abbiamo appena visto i fattori che possono contribuire alla sicurezza della nostra abitazione sono ad ampio respiro e cominciano sin dal momento in cui costruiamo la casa per arrivare al momento in cui la viviamo fino in fondo da soli o insieme alla nostra famiglia e ai nostri bambini.

 

Da non perdere

lampadario moderno

Lampadari moderni: come mai scegliere un unico interlocutore, esperto del settore?

Nelle ristrutturazioni può succedere che siano previsti lavori all’interno e all’esterno della struttura, nei garage, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *