I danni che crea nell’organismo

Lo zucchero semplice è estremamente dannoso per il nostro organismo ed è assolutamente necessario diventare consapevoli dei rischi per limitarne l’uso e/o valutare le alternative.

Innanzitutto lo zucchero indebolisce le ossa ed i denti sottraendo minerali essenziali agli stessi (come il calcio), in secondo luogo altera il metabolismo cellulare favorendo un notevole accumulo di grassi e portando ad un incremento di malattie cardio-vascolari (come ictus e infarto).

Proseguendo, crea una forte acidificazione del sangue, rendendo necessario al nostro organismo il prelievo di sali minerali anche dalle proprie riserve, al fine di mantenere il Ph del sangue entro certi livelli.

A livello del sistema nervoso un uso continuo di zuccheri comporta un’instabilità emotiva, passando da euforia ad irritabilità.

È nemico inoltre della pressione arteriosa quasi alla pari del sale e sembrerebbe trasformare il colesterolo buono(HDL) in colesterolo cattivo (LDL).

Uno studio recente inoltre ipotizza che consumare grandi quantità di zucchero in un periodo di tempo breve possa causare danni permanenti alla nostra memoria.

Provoca inoltre forte dipendenza e l’organismo ne è alla continua ricerca una volta che se ne consuma abitualmente ed infine,ma non per importanza, è necessario sottolineare il ruolo fondamentale nella comparsa di patologie gravi come il diabete.

Il quadro non è dei più confortanti, pertanto vediamo insieme le alternative e come riuscire ad avere una via d’uscita più salutare.

Zucchero di canna vs. Zucchero bianco

Lo zucchero di canna che trovo nei bar è una buona alternativa allo zucchero bianco? La risposta è NO.

Entrambi i tipi di zucchero contengono la stessa molecola (il saccarosio), cambia soltanto che nello zucchero grezzo viene aggiunta della melassa,che gli conferisce il caratteristico colore brunastro ed un aroma leggermente diverso, senza variazioni rilevanti dal punto di vista nutrizionale.

In definitiva, consumare zucchero bianco o di canna è la stessa cosa.

Quali Alternative ci sono?

Innanzitutto è bene moderare il consumo di zuccheri raffinati dalla tua dieta per iniziare ad avere i primi benefici in termini di salute e di energia fisica.

Evita di dolcificare troppo, evita cibi raffinati industriali quando possibile e preferisci alimenti più naturali,specie se integrali.

Come principali alternative allo zucchero bianco abbiamo:

Miele

ricchissimo di sostanze nutritive,specie se biologico, in quanto quest’ultimo non subisce i normali processi di raffinazione rispetto ad un prodotto industriale. Vacci comunque piano perchè contiene circa 300 calorie per 100 grammi.

Stevia

La polvere di stevia ha un alto potere dolcificante con un retrogusto di liquirizia.Ottimo nei dolci,ma magari da evitare nelle bevande amare tipo caffè in quanto ne altera il gusto.

Tra i suoi punti di forza, oltre ad avere zero calorie, non altera il livello di zuccheri nel sangue e non ha particolari additivi aggiunti.

Xilitolo (zucchero del legno)

Edulcorante naturale estratto dalla Betulla, molto utilizzato in Scandinavia, ha un sapore simile allo zucchero ed un basso indice glicemico, possiede quasi la metà delle calorie dello zucchero, ma come effetto collaterale è noto per i suoi effetti lassativi in caso di assunzione di dosi eccessive.

È un amico dei denti in quanto contrasta la carie (infatti vengono prodotti chewing-gum proprio allo Xilitolo).

Sweeto

Ottimo dolcificante naturale, con zero calorie e zero indice glicemico ideale anche per chi segue una dieta ipoglicemica.