Capita anche a voi che subentri il panico quando uno dei vostri elettrodomestici improvvisamente si spegne e non c’è verso di rianimarlo?

Tornando a casa aprite il frigo e non cogliete nessun segno di vita, luce spenta, alimenti scongelati oppure uno strato di ghiaccio che ricopre l’interno e gli alimenti.

Ed il vostro pensiero corre al tecnico per la riparazione di elettrodomestici a Torino, Roma o nella città in cui siete che probabilmente non verrà subito o che si farà pagare una cifra esorbitante.

Ebbene abbiamo qualche semplice consiglio per voi su come riparare il frigorifero da soli.

Allontanate il frigorifero dal muro come prima cosa perchè le bobine non devono essere compresse nel muro ed ascoltate se effettivamente il frigo emette qualche suono o no.

Controlli per la riparazione del vostro frigorifero.

Controllare la spina: controllate che sia inserita bene e che non vi siano danni nel cavo dell’alimentazione.

Avete un tester in casa e sapete come usarlo? Verificate che la presa sia funzionante. E’ importante effettuare tutta una serie di controlli prima di pensare di chiamare il tecnico per la riparazione del frigorifero a Torino.

Quindi procedete con il controllo della lampadina nel caso in cui il frigo emetta dei suoni ma la luce non si accenda potrebbe esseri fulminata semplicemente la lampadina, premete l’interruttore e verificate l’accendersi e lo spegnersi della lampadina eventualmente in caso di non corretto funzionamento dovranno esser sostituiti.

Attenzione: ricordiamo che la luce non deve rimanere sempre accesa perchè questo comporta problemi nel raffreddamento, se la luce non si spegne alla chiusura dello sportello allora potrebbe essere un problema dell’interruttore.

Verificate che non si tratti di un problema al termostato, avete notato che ultimamente il frigo non raffreddava correttamente gli alimenti che erano o troppo caldi o troppo freddi?

In tal caso si tratta del termostato, provate a regolarlo in base alla temperatura interna del frigo se è troppo caldo regolate il termostato verso il livello superiore e verso l’inferiore se il frigo risulta troppo freddo.

Se dopo aver effettuato questa manovra si nota che la situazione non è cambiata potrebbe trattarsi di un problema della ventola o delle batterie del condensatore, provvedete a pulire la ventola e le bobine con una spazzola di modo da rimuovere la polvere (con la spina staccata chiaramente).