28 maggio, 2018
Home / SICUREZZA / Inizia a vivere senza pensieri grazie all’amica domotica

Inizia a vivere senza pensieri grazie all’amica domotica

Alla parola “sicurezza” la prima cosa che viene in mente è senza dubbio la protezione della casa da possibili infrazioni e furti.

Ma oltre alla fondamentale necessità di mettere al sicuro i propri immobili e i beni in essi contenuti dall’azione dei ladri, è opportuno tutelarsi di fronte ad altri tipi di rischi.

La rilevazione di fughe di gas o l’installazione di dispositivi salvavita abbinati all’impianto elettrico sono soluzioni sempre più imprescindibili.A metterli assieme tra loro e con dispositivi si allarme per proteggere adeguatamente tutta la casa ci pensa sopratutto la domotica.

Oltre a occuparsi della gestione di tutte queste situazioni, la domotica compie l’ulteriore passo di farlo in modo combinato.

Gli impianti, quindi, non sono più separanti e indipendenti, proteggendo la casa ciascuno nel proprio ambito e senza azioni coordinate, bensì concorrono a un abbattimento significativo dei rischi in modo decisamente intelligente, economizzando costi di gestione ed eliminando la necessita di doppiare diversi impianti.

La prima preoccupazione potrebbe essere quella del costo: niente di più sbagliato.

Antifurto, protezione di linea dell’impianto elettrico, impianto di rilevamento delle fughe di gas e impianto anti-incendio installati in modo indipendente danno vita a quattro cablaggi indipendenti e quattro diverse centraline.

L’utente dovrà avere a che fare con quattro display di gestione e quindi con comandi e strumentazioni differenziate da imparare, quattro alimentatori distinti.

Il tutto genera costi elevati, soprattutto in fase di gestione e manutenzione.

Ecco che al problema e possibile ovviare (con il vantaggio di avere un’unica interfaccia intelligente per tutte le funzionalità) con un impianto wireless di demotica integrata.

Con un unico impianto i cablaggi si riducono in modo sensibile (diminuendo in maniera notevole l’inquinamento elettromagnetico) ed è possibile gestire i vari aspetti in modo semplificato, spesso usufruendo di possibilità maggiori rispetto ai metodi tradizionali (un esempio su tutti: segnalazioni inviate anche attraverso i social network).

La casa diventa intelligente

Il primo vantaggio dell’integrazione domotica resta quello di una casa più “smart“, più “intelligente”.

I sensori installati, infatti, possono essere sfruttati per numerose funzioni, anche a prescindere dall’obiettivo della sicurezza ma orientate di più alla funzionalità o all’estetica.

I sensori magnetici che si trovano sulle finestre e fanno parte del sistema antifurto, possono anche segnalare lo stato delle finestre e avvisare il padrone di casa quando è più opportuno chiuderle.

In alcuni casi possono addirittura decidere “autonomamente” di chiuderle. Un’altra possibilità molto apprezzata e quella di poter utilizzare le telecamera di videosorveglianza nel baby-care.

Rilevatori di fumo e fuoco

Uno dei rischi più gravi per la casa e chi la abita è quello relativo agli incendi. Talvolta basta poco, infatti, perché possano svilupparsi (da una caldaia mal funzionante alla sigaretta lasciata sbadatamente accesa).

La soluzione è installare un sistema antincendio che potrà essere alimentato da batterie di volta in volta da sostituire oppure essere dotato da un condensatore che si ricarica direttamente alla corrente.

Per un acquisto sicuro, sufficiente rivolgersi a negozi specializzati e optare per i modelli corredati da certificazione CEE, omologati e affidabili.

L’esperto saprà consigliare anche sul sistema di rilevamento più opportuno (sistemi in grado di percepire calore e fumo).

Da non perdere

L’occhio elettronico del condominio

A tutela della privacy, le videocamere possono riprendere solo le aree comuni e devono essere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *