22 luglio, 2018
Home / EDILIZIA / Pietra in Porfido, scopriamola insieme: caratteristiche, realizzazioni e vantaggi
porfido esterno pavimentazione

Pietra in Porfido, scopriamola insieme: caratteristiche, realizzazioni e vantaggi

Il porfido è una pietra adatta per un’infinità di usi grazie alle sue caratteristiche di lunga durata e fascino antico intramontabile.

Essendo un materiale naturale, è molto compatibile con l’ambiente, adattandosi particolarmente nelle pavimentazioni e vialetti perché è molto alla compressione e quindi al traffico veicolare.

La sua struttura permette di essere lavorato in piastrelle, francobolli per reazioni a mosaico, lastre o cubi sia regolari sia non, consentendo la realizzazione di svariati disegni senza necessariamente spaccare le pietre.

Questo tipo di pietra ha origini vulcaniche, essa è il risultato della lava fuoriuscita è raffreddata la quale fin dai tempi dell’antichità è estratto e usato.

In tutto il mondo, possono trovare molti monumenti importanti che risalgono a epoche molto remote, nel periodo egizio, i sovrani egiziani lo apprezzavano particolarmente per il suo colore rosso acceso che rilevava la loro dignità imperiale.

Storia dell’utilizzo della pietra di porfido

I romani furono quelli che sfruttarono più di tutti tale pietra, riempiendo di opere tutto l’impero, ancora oggi possiamo essere testimoni di ciò.

Gli imperatori romani amavano questo elemento al punto che vivevano circondati da costruzioni in porfido, fino ad abitare in camere rivestita interamente con tale materiale o scegliendo di essere sepolti in sarcofagi in porfido.

Essendo una pietra vulcanica molto densa, l’acqua non è assorbita e quindi non può entrare all’interno, è quindi congelarsi e danneggiare così la pavimentazione, diventa quindi particolarmente utile in luoghi in cui sono frequenti i fenomeni di gelo e disgelo nell’ambiente.

Non assorbendo l’acqua, il porfido anche quando si bagna a causa di pioggia o altri fattori, si asciuga molto in fretta, questo, è il motivo per cui è particolarmente utilizzato in ambienti umidi come per esempio il ponte di passaggio in piscina o all’interno di box doccia aggiungendosi a questa caratteristica il vantaggio di essere antiscivolo, resistentissimo ai graffi e agli agenti chimici.

Colorazioni del porfido

Le sue colorazioni naturali raggiungono sfumature in viola, grigio chiaro, verde marrone e rosso porpora, varietà di colori che ha assunto dalle eruzioni vulcaniche del passato e da secoli è scelto come elemento per la costruzione di strade.

In Italia, il principale luogo di estrazione successiva lavorazione è il Trentino, ma anche la provincia di Varese o Brescia vantano un bel primato.

Molti decenni fa, le prime cave utilizzavano delle leve di legno o metallo per rendere possibile l’estrazione attraverso la complicazione tra le varie stratificazioni caratteristiche del porfido.

Una volta estratto il materiale era selezionato e attraverso mazze scalpelli si producevano cubetti le piastrelle di differenti dimensioni, a questo punto era tutto caricato su carri trainati da muli o trasportati a mano alla stazione ferroviaria.

Oggigiorno, i metodi si sono enormemente evoluti ed esso può essere estratto senza dura fatica dell’uomo e senza dover ricorrere a mezzi estremi come l’esplosivo senza spreco qualcuno di materiale.

Che cosa si può realizzare con il porfido?

La realizzazione di pavimentazioni in porfido non è l’unica applicazione, essa si estende anche a rivestimenti di pareti che richiedono particolare ventilazione oppure per rivestimenti o finiture d’interni come zoccolini, battiscopa, scale o entrate.

Gli interni, infatti, stanno sempre più venendo creati con parti in porfido grazie alla bellezza ed eleganza che esso è in grado di conferire all’ambiente, migliorano molto la loro estetica e aumentano in sicurezza e comodità.

I vantaggi del porfido sono molti, in primo luogo permettono una libertà di composizione che include piccoli dettagli fino a opere monumentali lasciando molto spazio all’intero progetto.

In aggiunta a ciò, si può includere che la sua resistenza al gelo gli consente una lunghissima durata attraverso il tempo, resiste a grossi pesi, compressioni e urti.

La superficie antiscivolo lo rende un materiale molto sicuro, resistente all’usura il che gli consente lunga durata nel tempo con bassi costi di manutenzione e ripristino.

Il porfido non patisce assolutamente di sbalzi termici e non subisce dilatazione termica.

I suoi colori e venature fanno di esso un materiale unico con le sue tinte pastello che non subiscono variazioni attraverso il tempo, lasciando le sue tonalità particolarmente belle.

Gli edifici commerciali o parchi giochi impiegano porfido per creare delle passerelle per recarsi in un’altra area proteggendo le persone nel loro passaggio senza farsi male cadendo, scivolando o a calpestare il verde circostante.

Qualunque effetto tu voglia di creare, questo può essere realizzato, anche i più intricati disegni sono possibili con questo tipo di materiale.

Da non perdere

Vendita, installazione e manutenzione di porte REI: DUEMME SERVICE

Le porte REI sono speciali porte antincendio il cui obiettivo consiste nel “tagliare il fuoco”, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *